Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LESS IS MORE! COME RITORNARE ALL'ESSENZIALE

Leave a Comment
Oggi ho voglia di scrivere un post un po' diverso dal solito. Mi sono trovata a fare una riflessione durante il weekend e avevo voglia di condividerla con voi.

Tra sabato e domenica ho fatto il cambio armadi e ho anche finalmente riordinato la mia cassettiera contenente tutti i miei prodotti beauty e make up e mi sono resa conto di quante cose possiedo.



Negli ultimi anni, specialmente da quando ho aperto il blog, sono diventata sempre più un'accumulatrice di questi prodotti, nascondendomi dietro al fatto che erano le novità del momento e che quindi avrei dovuto recensirle per i miei lettori.
Il problema è che detesto aprire più cose contemporaneamente perché odio gli sprechi, quindi immancabilmente, prima che io potessi riuscire a scrivere la recensione di un prodotto, questo era già sul mercato da tempo, oppure avevo già altre recensioni in programma e perdevo l'"attimo" dimenticandomene, oppure la scarsa mancanza di tempo mi creava frustrazione e finivo per rinunciare a parlarne dando la priorità ai prodotti che mi colpivano particolarmente.

In più, già da 3 anni sono abbonata a Mybeautybox per cui ogni mese ricevo la famosa scatolina contenente sia prodotti in full size che campioncini. Di conseguenza, non so quante volte mi sono ritrovata a regalare cose che non utilizzo perché non di mio gradimento.

Per quanto riguarda l'abbigliamento, negli ultimi anni ero già riuscita a ridimensionarmi molto, ma continuavo a tenere alcune cose che non mettevo da almeno un anno pensando: "ma si, prima o poi riuscirò a trovare l'abbinamento giusto, prima o poi lo sfrutterò...ecc.ecc.", cosa che ovviamente non è mai accaduta.

Tutto questo mi ha portato a queste tre riflessioni (dalla meno grave alla più grave):

- lo spazio in casa è poco (viviamo in 2 in 50mq) ed è affollato dalle mie cose
- ho vestiti, scarpe, accessori e prodotti beauty e make up che potrebbero bastarmi per almeno i prossimi 2/3 anni
- ho speso una quantità di denaro davvero esagerata che avrei potuto invece tenere o investire in qualcosa di più utile o in qualche acquisto più ponderato.

Inoltre, la recente lettura del famosissimo libro di Marie Kondo "Il magico potere del riordino", mi ha ulteriormente illuminata e ha fatto scattare in me la decisione di ridimensionarmi notevolmente.

Mi sono quindi data una bella "autosgridata", che mi ha anche causato uno stato di malessere, sono sincera, perché è stato come ricevere uno schiaffo inaspettato. Ho pensato seriamente a quanto sono fortunata, perché ho un buon lavoro e posso permettermi di avere molto, ma ci sono moltissime persone che hanno difficoltà e che invece potrebbero gioire nel ricevere qualcosa. Senza contare che sono sempre stata una persona molto ordinata e abituata a non accumulare cose inutili (non amo le case piene di roba o di mobili) e non riuscivo a capire come avessi potuto farmi prendere così la mano, anche se parliamo di ciò che riguarda la mia passione. Ho dato perciò il via ad una bella operazione di ricerca dell'essenziale:

1) ACQUISTARE SOLO CIO' CHE MI SERVE DAVVERO 

Sono sempre stata brava a donare l'abbigliamento che non usavo più ma per nulla brava a comprare quello che effettivamente mi serve. La prima decisione è stata quindi quella di liberarmi di tutti i vestiti, scarpe e accessori che non uso da almeno un anno e fare una lista di quello che effettivamente mi manca (la quale al momento si è ridotta soltanto ad un articolo: una nuova borsa estiva, per farvi capire quante cose ho).
Stessa cosa per i prodotti beauty. Via i trucchi che non uso mai, si alle cose che amo e che uso davvero quotidianamente o comunque molto spesso. In più, mi sono imposta di smaltire creme e cremine e quant'altro senza acquistare NULLA finché non sarò effettivamente rimasta a corto di quello specifico prodotto.

2) DISDIRE ABBONAMENTI E CONTENERE LE SPESE INUTILI

- ho sospeso il mio abbonamento a Mybeautybox perché dato che voglio smaltire quello che ho sarebbe stato assurdo ricevere ogni mese altri prodotti.
- ho sospeso il mio abbonamento a Netflix perché mi sono resa conto che non lo utilizzavo quanto avrei voluto/dovuto.
- ho sospeso il mio abbonamento a Quomi perché ho capito che posso trarre spunto dalle ricette che propongono ogni settimana e cucinarle comprando personalmente gli ingredienti.
- mi sono imposta di evitare gli acquisti d'impulso e di stilare una wishlist che posso spuntare una volta che è davvero arrivato il momento di acquistare quel determinato prodotto. Credo proprio che "sudarsi" qualcosa dia ancora più soddisfazione quando finalmente si riesce ad averlo no?
- ho deciso di destinare, ogni mese, una parte del mio stipendio per un progetto concreto, che in questo momento è l'acquisto di una macchina. Prefissarsi un obiettivo definito fa desistere dall'acquisto di altro.
- cancello direttamente le newsletter a cui sono iscritta che mi inviano sconti quotidianamente e che mi portano a spendere molto di più. Mi servirà un prodotto? Sarò io a fare una ricerca sulle eventuali promozioni disponibili in quel momento.
Solo il fatto di disdire i miei abbonamenti mi fa risparmiare circa 90/100€ al mese, che in un anno intero sono una bella cifra!

3) APPREZZARE E SFRUTTARE APPIENO QUELLO CHE HO

Oltre ad aver creato molto più spazio in casa e ad aver dato una bella riordinata, il che mi fa sempre sentire bene, ho riscoperto prodotti che ho amato molto in passato e che intendo sfruttare fino in fondo prima che diventino inutilizzabili (presto un bel video riscoperte sul canale!).
Stessa cosa per vestiti che tenevo sempre sul fondo dei cassetti e che ho rimesso in prima fila imponendomi di usare, anche giocando con la fantasia e trovando nuovi abbinamenti possibili!

Ho iniziato questa settimana con molta più positività e onestamente mi sento moooolto più leggera! Il mio fidanzato mi ha anche fatto notare che con tutti i prodotti che ho posso scrivere recensioni a tonnellate e posso annoiarvi con video e quant'altro fino alla nausea, tornando ad apprezzare di nuovo ciò che mi ha spinta ad aprire il blog e il canale, ossia condividere con voi le mie passioni parlando di ciò che realmente mi piace, anche se non è nuovo o menzionato da tutti in questo momento (cosa che tanto, se andate a ritroso sul blog, non sono mai riuscita a fare...-LOL-)
La frustrazione che provavo ultimamente ha lasciato il posto ad un rinnovato piacere nel portare avanti questa grande passione senza sentirmi "in obbligo" di fare o scrivere qualcosa. Anche se rimarremo sempre in pochi in questa piccola comunità per me è già una grande soddisfazione quello che riesco a fare, conciliando lavoro, casa, canto e vita quotidiana.

Sono curiosa di sapere se anche voi colleghe blogger vivete o avete vissuto queste brutte sensazioni, se avete trovato una soluzione o se siete fiere di navigare in montagne di prodotti senza provare il benché minimo fastidio! Ovviamente la discussione è aperta anche a chi non ha un blog, perché può riguardare qualsiasi ambito della vita!

Baci di luna a tutti!
Selene




SHARE:
0 commenti

CLARINS MISSION PERFECTION SERUM

Leave a Comment
Every year in February I start preparing my skin for the sun exposure with a dark spot treatment. My acne causes many hyper pigmentation problems, so I'm always looking for a product that would help me to fight against those bad red marks.
I used various treatments in the past and the two I liked the most have been Clinique Even Better and Avon Clinical. The last one has a considerable lower price, so I repurchased it many times. I also tried Caudalie treatment but I didn't notice any result on my skin (you can find my review here)
Come tutti gli anni verso Febbraio inizio a preparare la mia pelle ad accogliere i raggi di sole estivi con un trattamento anti macchie. La mia acne causa alla mia pelle non pochi problemi di iper pigmentazione, per cui sono sempre alla ricerca di un trattamento schiarente che possa aiutarmi a far svanire più velocemente quegli odiosi segnacci rossi.
Ho usato vari trattamenti in passato e devo dire che finora i due che mi hanno dato i migliori risultati sono stati l'Even Better di Clinique e il siero Avon Clinical. Tra i due c'è una grossa differenza di prezzo, il che mi ha fatto propendere più volte verso quello di Avon. Ho poi provato anche il trattamento di Caudalie ma personalmente non ho visto alcun risultato (trovate la mia review QUI).


Quest'anno ho deciso di dare una chance ad una novità in casa Clarins, provando il Mission Perfection Serum (€ 61,90 per 30ml)
This year I decided to give a chance to a new Clarins product: the Mission Perfection Serum (€ 61.90 30ml)


Questo siero contiene estratto di acerola (frutto simile alla ciliegia) e ginkgo biloba, entrambi dall'azione anti macchie. Inoltre gli acidi della frutta aiutano a levigare la pelle e i pigmenti perfezionatori donano uniformità istantanea.
This serum contains acerola extract (a fruit similar to cherries) and ginkgo biloba, both with an anti pigmentation action. Moreover, fruit acids help smoothing the skin and the finishing pigments give an instant glowing effect.


Il siero ha una consistenza molto cremosa, sembra più un trattamento idratante, ed ha un leggero color albicocca, che una volta steso però non va ad alterare il colore della pelle, ma la rende subito più luminosa.
Il profumo è fruttato e molto piacevole, per nulla fastidioso, il che rende l'applicazione una vera e propria coccola. Si può applicare mattina e sera prima dei trattamenti abituali, io preferisco applicarlo al mattino perché trovo che la profumazione sia davvero energizzante. Inoltre, uniformando l'incarnato, crea un'ottima base pre-trucco.
The serum has a creamy consistency, it seems more a moisturizer than a serum and it has a slight apricot tint, which once applied doesn't alter your skin color but it enhances it.
The fragrance is fruity but very subtle, a real pamper for your skin. You can apply it both on evening or morning before your usual treatment. I prefer applying it in the morning because its scent is really energizing. Moreover, it provides a perfect base for make up.


Per quel che riguarda le macchie nello specifico, dopo due mesi e mezzo di trattamento ho notato una notevole riduzione dei pori, le macchie si sono schiarite nettamente e anche rimpicciolite di dimensione e l'incarnato è molto più luminoso.
Non posso quindi che promuovere questo prodotto perché combina varie azioni oltre a quella anti macchie. Vi consiglio soltanto di avere pazienza perché, a differenza dell'Even Better o del siero Avon che mi hanno dato i primi risultati già dopo 15/20 giorni, i risultati sono stati visibili dopo circa un mese/ un mese e mezzo di utilizzo, ma nel complesso sono migliori.
Regarding dark spots in detail, after more than two months I noticed a considerable reduction of the appearance of pores, spots have become much lighter and smaller and my skin is more luminous.
I loved this product because it combines various actions. I recommend only to be patient because I saw the first results after about 30/45 days of use, while with Even Better and Avon serums I saw some difference already after 15/20 days. Anyway, I prefer this treatment because of its multiple action.

Avete provato questo siero? Quali sono i vostri trattamenti anti macchie preferiti?
Have you ever tried this serum? Which are your favourite dark spots treatments? 

Baci di luna a tutte!
Selene
SHARE:
0 commenti

#THEBEAUTYDILEMMA TAG: E TU COSA SCEGLIERESTI?

Leave a Comment
Oggi, con molto piacere, partecipo ad un carinissimo tag, il #thebeautydilemma, ideato da una tra le mie blogger italiane preferite che non potete non conoscere: Likeacandyshop.

Photo credit: +Like a candy shop 
Elsa ha sfidato me e altre due blogger a rispondere a 11 domande sulla nostra beauty routine in cui dobbiamo scegliere con decisione, senza esitazioni (e per noi blogger non è cosa facile!!).


Partiamo subito con le domande:

1. Se dovessi scegliere un unico fondotinta da indossare per un mese intero, quale sceglieresti? 
Sicuramente il mio amato L'Oréal Infallible Mat 24h, trovo che sia un fondo molto versatile. E' stratificabile, quindi si può scegliere il livello di coprenza desiderato a seconda delle occasioni, è long lasting e opacizzante ma senza andare ad evidenziare le zone secche, cosa che per la mia pelle mista è manna dal cielo. Inoltre non ha un prezzo eccessivo e il colore che ho scelto si sposa perfettamente con la mia carnagione. 



2. Miglior correttore per correggere le occhiaie? 
Recente scoperta, dato che lo sto usando da due mesetti circa, il miglior correttore per le occhiaie provato finora è per me il Secret Concealer di Laura Mercier. Il prezzo è piuttosto elevato e la reperibilità non è facile (io me lo sono fatto portare dagli USA ma online dovreste trovarlo), ma ne vale assolutamente la pena. Le mie occhiaie variano molto in base alla mia stanchezza e al periodo del mese (ehm ci siamo capite no?), quindi non sono sempre scure allo stesso modo. Questo correttore è piuttosto pescato, ma più sul versante beige che arancione, quindi lo trovo perfetto perché copre perfettamente le mie occhiaie senza però risultare appunto troppo aranciato, per cui non è necessaria l'applicazione di un altro correttore beige sopra. E' molto cremoso quindi va fissato bene con la cipria, ma una volta fatto ciò non si muove tutto il giorno e non va nelle pieghette.


3. Il trucco più utile che hai imparato di recente? 
Applicare il correttore liquido o in crema sui brufoli con il pennello da correttore, anziché usare quello compatto e sfumarlo con le dita. Maggior durata, risultato più naturale e maggiore igiene perché non vado a toccare il brufolo direttamente. 
4. Scegli un unico rossetto da indossare per tutta la primavera. 
Se devo scegliere un unico rossetto per la primavera, la mia scelta ricade senza dubbio su La Malicieuse di Chanel, uno dei Rouge Allure Velvet. Oltre l'oggetto in sé, che a livello di packaging mi da enormi soddisfazioni (tutti hanno qualche oggetto feticcio, noi blogger abbiamo invece make up feticcio...), è un rossetto meraviglioso, dalla stesura davvero piacevole, super confortevole perché mat ma non secco (da qui il nome Velvet) e dal colore perfetto per il mio incarnato. Trovo che valorizzi molto la mia carnagione chiara e miei occhi azzurri.

Scusate le mie unghie disastrate!!!
5. La miglior combo di prodotti (qualunque cosa, basta che siano 2 prodotti combinati insieme!) Amo alla follia Entropy di Nabla (che poi è uno dei miei ombretti preferiti in assoluto) applicato sopra al matitone ombretto n.10 della collezione Daring Game di Kiko (limited edition ahimé). Sono entrambi taupe con una punta di malva e insieme tirano fuori dei riflessi meravigliosi che mettono in risalto il colore dei miei occhi. Quando non so come truccarmi, vado a botta sicura su loro due, creo uno soft smokey sfumato leggermente con un pennello cicciotto, tanto mascara e via!


6. Il prodotto cosmetico preferito in assoluto? 
Il correttore, ma quello per i brufoli, non potrei vivere senza. La mia acne, di cui soffro da anni, con intensità variabile in base a quanto sono stressata, mi lascia tanti segni (non cicatrici ma solo segni per fortuna) che ci mettono un secolo a scomparire quindi potrei rinunciare a qualsiasi prodotto di make up ma MAI al correttore!
7. Ti vengono dati 50€ da investire in un prodotto: cosa compri? 
Sicuramente una buona crema viso, ho una vera e propria ossessione per la skincare, per il motivo di cui sopra, quindi credo che opterei per un prodotto di questo tipo (ho fatto danni anche peggiori di 50€)
8. Il colore che proprio non riesci ad indossare. 
Tutti i colori pastello sugli occhi, quelli mezzi smorti, tipo l'azzurrino, il verdino ecc., mi fanno sembrare malata e cozzano con il colore dei miei occhi, che tendono a scomparire. Raramente uso colori intensi, ma se lo faccio li scelgo scuri o caldi, in modo da fare contrasto.
9. “Se solo mi stesse bene…. “ : Una cosa che invidi agli altri 
Decisamente quei super winged liner che fanno in un attimo quelle ragazze con 10 km di palpebra e gli occhi a mandorla. La forma dei miei occhi, tondi, leggermente infossati e con poca palpebra mobile, non mi permettono di sfoggiare questo tipo di trucco con facilità. Per creare una riga di eyeliner allungata e che non risulti troppo spessa e mozzata all'esterno devo stare molto attenta durante l'applicazione e usare trucchetti apposta per chi come me ha l'occhio infossato (ore e ore di tutorial su Youtube!!), il che richiede un bel po' di tempo, cosa che io non ho MAI, per cui la maggior parte delle volte evito e opto per uno soft smokey, che trovo sia il modo di truccare i miei occhi più semplice e veloce per me.
10. Il peggior prodotto mai provato. 
Purtroppo è stato un fondotinta amato da tantissime persone, ossia il True Match di L'Oréal. La mia pelle proprio lo rigettava, faceva un effetto tremendo, sembravo vecchia e piena di rughe, evidenziava pieghette che non sapevo nemmeno di avere e dopo qualche minuto riaffiorava in superficie diventando lucidissimo e addensandosi in alcune zone del mio viso. Terribile. Dopo aver provato tutti i metodi di applicazione possibili, l'ho dato a mia mamma e su di lei...SBAM! Pelle di pesca. Mah...
11. Pennello, spugnetta o mani per applicare fondotinta e correttore? 
Tendenzialmente, per quel che riguarda il fondotinta, per un risultato top direi spugnetta, ma devo essere onesta al 100% e quindi dico mani, semplicemente perché la mattina sono sempre di corsa e scaldare il prodotto con le dita mi permette di applicarlo molto velocemente. Quando ho più tempo invece vado di spugnetta (la mia amata di Real Techniques) perché il pennello non sempre mi garantisce un risultato ottimale, data la mia pelle problematica. Per il correttore invece dico pennello e vi rimando al punto 3.
Invito a partecipare a questo tag Balocchi e profumiRedditude e Cosmetic Mind, ma ovviamente è aperto a tutti!

Sono curiosa di leggere le vostre risposte, quindi taggatemi sui social e usate l'hashtag #thebeautydilemma cosicché io possa trovare i vostri post!
Ovviamente non dimenticate di citare Elsa di Likeacandyshop che è l'ideatrice.

Baci di luna a tutte e a presto!
Selene 
SHARE:
0 commenti

VIDEO: HAUL HOME DECOR!

Leave a Comment
Quando parto con lo shopping, soprattutto se si tratta di make up o home decor, non mi ferma più nessuno! E come non mostrarvi tutte le cosine che ho comprato in un bel video?
Sono stata da Maisons du Monde, Tiger e ho fatto anche un bell'ordine su H&M Home e sono molto contenta dei miei acquisti!




Che stile amate per la vostra casa? Minimal, moderno, scandinavo, shabby chic...fatemi sapere, amo trarre ispirazione dalle vostre idee!
Selene

SHARE:
0 commenti

REVIEW: GEOMAR THALASSO SCRUB RIMODELLANTE

Leave a Comment
Una volta a settimana ho bisogno di prendermi un momento tutto per me, di spazzare via ciò che non serve o mi infastidisce e di rinnovarmi per sentirmi bene e in pace con me stessa. Il fatto è che lo faccio non solo a livello figurato ma anche concretamente! Come? Con uno scrub ovviamente!

Lo scrub (sia viso che corpo) è uno step che non manca mai nella mia beauty routine, sarà che sono maniaca della pulizia e del disfarsi di ciò che per me è "pelle morta" :), ma amo sentire la sensazione che quei bellissimi granuli creano sulla mia pelle quando strofinati per bene dalle mie manine.

Sono decisamente più un tipo da scrub meccanico e non da peeling chimico, nonostante la mia pelle sia tendenzialmente delicata, infatti quando sono a corto spesso vado sul classico home made, con miele e zucchero di canna.

Oggi però voglio parlarvi di uno tra gli scrub più efficaci che io abbia mai provato, ossia il Thalasso Scrub di Geomar (tra i 10 e i 12€ per 600g a seconda dei rivenditori).


La confezione si presenta in questo bel barattolone trasparente che lascia intravedere il prodotto all'interno, dotato della sua spatolina per mescolare gli ingredienti perché, dato che contiene oli, essi tendono a separarsi.

Gli ingredienti principali sono:

  • sale marino
  • caffè
  • sabbia vulcanica
  • olio di Argan
  • burro di Karité
  • estratto di caffè verde e guaranà
  • oligoelementi del Mar Morto



Come possiamo vedere dagli ingredienti stessi, questo scrub ha un'azione esfoliante, drenante ma allo stesso tempo nutriente. Confermo che l'effetto che lascia sulla pelle dopo l'utilizzo è proprio di morbidezza ma anche di compattezza. La mia pelle risulta idratata, morbida, liscia e compatta, non devo nemmeno applicare la crema dopo la doccia.
Vogliamo parlare poi della profumazione? Dolce ma non stucchevole, mi ha letteralmente rapita.
Lo trovo uno scrub davvero ottimo perché è efficace ma senza essere troppo aggressivo. I granuli si sentono ma non grattano, in passato mi è capitato di usare scrub che mi facessero arrossare la pelle tanto i granuli erano fitti e ruvidi.

Non posso quindi che promuovere a pieni voti questo prodotto, che ricomprerò sicuramente. Sono curiosa di provare le altre varianti del brand.

Avete utilizzato questo prodotto? Come vi siete trovate? 
Ci sono altri scrub che secondo voi dovrei assolutamente provare?

Baci di luna a tutti!
Selene

SHARE:
0 commenti

Labels

PROFESSIONAL BLOGGER TEMPLATES BY pipdig