Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

REVIEW: PUROBIO FONDOTINTA SUBLIME E CIPRIA INDISSOLUBILE

Leave a Comment
Io arrivo sempre in super ritardo sulla tabella di marcia, ma ci tengo a provare a lungo i prodotti che acquisto o ricevo per potervi dare un giudizio definitivo. I prodotti PuroBio sono usciti ormai da un bel po', però credo non sia troppo tardi per la mia review, visto che fanno parte della linea permanente.


Ho acquistato il fondotinta e la cipria durante i saldi di inizio anno su Ecco Verde, incuriosita da quanto se ne parlasse sul web. Avevo letto pareri molto contrastanti sul fondotinta e pareri invece molto positivi sulla cipria, quindi ho voluto testarli sulla mia "pellaccia" per capire di quale schieramento far parte.

PuroBio come ormai tutti saprete è un brand ecobio italiano (e questo mi fa sempre moooolto piacere) che produce principalmente make up, con INCI ottimi e tutte le certificazioni del caso. Sono tentata di provare anche lo struccante bifasico perché pare essere molto valido, ma mi frena sempre il prezzo un po' elevato (circa 13€ se non ricordo male).

Partiamo dal fondotinta (€ 13,89 per 30 ml su Ecco Verde), che io ho acquistato nella tonalità n.2, che è la più chiara ma con sottotono caldo. Le tonalità sono sette, con una buona alternanza di sottotoni caldi e freddi.

Il sito PuroBio riporta le seguenti informazioni:

"Arricchito da preziosi attivi vegetali quali l’idrolato disalvia,la glicerina vegetale, olio di argan, il burro di karitè,il tocoferolo e l’estratto di vite rossa, dalle proprietà anti-age, protegge il viso dagli agenti atmosferici e rallenta il presentarsi dei segni del tempo.
Grazie alla presenza di amido di mais e silica SUBLIME fondotinta ha un buon effetto assorbente, regolarizza il sebo in eccesso."


























Le mie impressioni: nonostante sul tubetto sia indicato "fondotinta liquido", come potete vedere dalla
foto la consistenza è più quella di una mousse. Io ho provato vari tipi di applicazioni, perché avevo letto che questo fondo va lavorato per zone dato che si asciuga molto velocemente. Adesso la mia pelle sta guarendo dall'acne e non sto più usando il fondotinta da Giugno perché sono abbronzata ed è troppo chiaro per me, ma quest'inverno la mia pelle era molto problematica, con una forte tendenza acneica e ho notato che quindi la migliore applicazione per il mio tipo di pelle era con la beauty blender inumidita. Questo per due ragioni: in primo luogo perché in questo modo ottenevo un'ottima coprenza dei segni dell'acne ma con un finish molto più naturale e poi perché l'applicazione con il pennello non mi permetteva di stendere il fondotinta in modo adeguato in quanto la texture disomogenea della mia pelle ne impediva la penetrazione a fondo. Ho provato anche a stenderlo con le mani procedendo appunto per zone come consigliato anche dal brand; il risultato non era male ma si vedeva che avevo il fondotinta, invece con la beauty blender riuscivo ad ottenere un risultato molto più naturale e fresco. Altro accorgimento, idratavo sempre molto bene la pelle prima perché questo fondo è mat, si asciuga molto quindi se avete zone del viso più secche metterà in evidenza le pellicine.
La mia pelle è a tendenza acneica e mista, mi lucido un po' nella zona T ma soprattutto durante i mesi estivi, mentre in inverno alcune zone (tipo i lati delle guance) sono piuttosto secche. Pertanto i risultati migliori li ho ottenuti in questo modo: primer idratante, applicazione con beauty blender, fissaggio con la cipria della stessa linea.
Essendo un fondo bio, non si avverte quella sensazione siliconica tipica dei fondotinta classici, il che è molto positivo, ma è un prodotto molto particolare e trovo che non sia un fondo adatto all'utilizzo quotidiano, soprattutto quando si è di fretta perché l'applicazione richiede una certa attenzione, altrimenti rischiate di ottenere un risultato poco omogeneo.
La coprenza è elevata, la tenuta è ottima, dura molte ore senza alterarsi e ho notato anche che in video o in foto rende moltissimo, forse più che dal vivo, fa proprio un effetto photoshop al viso.
In conclusione, uso questo fondotinta quando so che dovrò stare fuori molte ore e ho necessità di durata e l'ho usato spesso anche quando dovevo girare video. Trovo che non sia adatto alle pelli secche o molto secche e sia invece perfetto per chi ha la pelle grassa.



Sul sito di PuroBio la cipria (€ 9,99 per 9g su Ecco Verde) viene presentata in questo modo:
"La cipria INDISSOLUBLE di PuroBio Cosmetics opacizza l’incarnato, grazie alla presenza di silica, amido di mais, polvere di riso.
Non secca la pelle perché è arricchita da burro di karitè, olio di albicocca, olio di avocado, olio di macadamia.
Contiene vitamina E, ricca di antiossidanti dalle proprietà anti-age.
Non contiene talco.
Il suo effetto vellutante e la sua colorazione leggera contribuiscono a rendere il viso perfettamente omogeneo,senza imperfezioni, prolungando la durata del makeup."
Le mie impressioni: senza dubbio siamo di fronte ad una cipria levigante, l'intento è proprio quello di dare un aspetto più omogeneo oltre ad opacizzare. Io ho acquistato la colorazione n.1 che è quella universale perché non è pigmentata quindi non va ad aggiungere colore al viso. Sono d'accordo sull'effetto levigante e mi piace molto perché aggiunge freschezza ai tratti del viso, un po' meno sulle proprietà opacizzanti. Se usata in combo con il fondotinta della stessa linea non ci sono problemi perché il fondotinta stesso è già molto opacizzante, ho provato però ad applicarla su fondotinta di altre marche, più idratanti, e la mia zona T tornava lucida dopo pochissimo tempo, circa un'oretta. Ho deciso quindi di tenerla in borsa per i ritocchi, ma non è una cipria su cui faccio affidamento per fissare il make up.

In generale, considerando che si tratta di prodotti bio, sono piacevolmente colpita perché le mie precedenti esperienze con make up bio sono state alquanto disastrose, soprattutto per quel che riguarda i prodotti per la base. Ritengo che non si riesca ad ottenere la stessa performance che si ottiene dai prodotti classici, però dipende quanto ritenete importanti gli ingredienti di ciò che applicate sul viso. Se preferite prodotti bio e naturali, non posso che consigliarvi entrambi i prodotti. Io non sono particolarmente esigente da questo punto di vista, amo provare sia prodotti bio che non, quindi se devo affidarmi ad un fondotinta che mi assicuri il risultato che desidero sicuramente mi rivolgo a brand di profumeria. Per il resto, trovo che siano prodotti validi.

Avete provato questi prodotti? Cosa ne pensate? Fatemi sapere con un commento!

Baci di luna a tutti!
Selene
SHARE:

0 commenti:

Posta un commento

Labels

PROFESSIONAL BLOGGER TEMPLATES BY pipdig